Le conseguenze di un temporale

La mia cagnolina reagisce molto male ai temporali, soprattutto quando sono accompagnati da tuoni continui. In casi del genere è preferibile che non resti sola in casa, ma per ovvie ragioni non è sempre possibile. Alcuni giorni fa, uscito per recarmi al lavoro, mi sono immediatamente reso conto che il cielo non prometteva nulla di buono. Non potendo fare molto in proposito mi sono affidato alla buona sorte, dicendomi che nella peggiore delle ipotesi Chicca avrebbe passato una brutta mattinata. Le cose sono andate proprio nel modo previsto, peccato se la sia presa con uno scatolone pieno di singoli di Elvis in attesa di essere sistemati... Curioso come a rimetterci sia stato proprio quello con il cane in copertina, non è vero? Magari lo ha volutamente pescato dal mazzo, visto che gli altri non li ha toccati. Ho rischiato un autentico disastro, me ne rendo conto, almeno cento 45 giri potevano finire in pezzi. Questa considerazione ha in parte stemperato lo sconforto, ma sono ancora dispiaciuto per l'accaduto, non mi rassegno all'idea di dover buttar via un disco come questo. In effetti non l'ho ancora fatto. Quanto a Chicca, visibilmente mortificata, mentre la accarezzavo con tutto l'amore del mondo le ho sussurrato - non preoccuparti dai, sono cose che capitano. Citando il testo di Hound Dog, mica potevo urlarle you ain't no friend of mine!

8 commenti:

  1. Capisco, capisco bene tutta la situazione. I nostri amici a quattro zampe si sono abituati a tutto, ma non ai temporali, che non capiscono e temono ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, anche se devo dire che a Susy, la mia precedente cagnolina, i temporali conciliavano il sonno!

      Elimina
  2. Capisco anche io , il mio Jimmy aveva preso a rifilarsi le unghie sulle costoline degli lp.. sigh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gatto di un mio amico fece esattamente questo ai suoi dischi di Elvis... un vero disastro, decine di lp rovinati!

      Elimina
  3. Molto spiritoso il finale. :)

    Avendo due gatti, i miei dischi li tengo il più in alto possibile anche se la loro agilità è proverbiale, quindi nulla è fuori pericolo ! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un finale obbligatorio, considerando quanto successo :)
      Quanto ai gatti devo dire che pur avendone avuti tanti (perché li amo alla follia) non ho mai avuto problemi. Non mi sarei mai aspettato un gesto del genere da Chicca...

      Elimina
  4. In ritardo ma leggo anch'io quanto accaduto...al tuo disco di Elvis! Io amo follemente i cani e anche la mia Musy, nonostante l'età, ha sempre paura dei tuoni e lampi. Dispetti simili me li ha fatti con alcuni cd di Elvis che erano in uno scatolone in basso ben riposto e chiuso...poiché seccata per essere rimasta a casa da sola. Per fortuna un incidente innocuo in quanto le custodie dei cd sono sostituibili (a differenza del vinile)! Come ti capisco per il fatto che tu non lo voglia gettare...poiché anch'io ho 2 dischi 78 giri arrivati rotti (imballo davvero sprovveduto dal venditore - che però ha prontamente rimborsato!) e mi ha detto di gettarli pure, ma io non ci riesco proprio!!! Forse perché mi mancano in collezione o forse perchèé sono di Elvis...!!! Cmq sia, seppure un disco ha il suo "valore" intrinseco, l'amore per i ns amati compagni d'affezione è di gran lunga superiore!!! Un abbraccio a te a Chicca ;)

    RispondiElimina
  5. Amico mio, accetti una risposta in mega ritardo? :)
    Anch'io amo follemente i cani e gli animali in genere e perdono in un secondo azioni di questo genere, anche se ad andarci di mezzo è stato un disco di Elvis. Quanto ai 78 giri ne ho uno diviso in due da cinque anni... Uno splendido 78 di Elvis che si ruppe poggiandolo sul tavolo.

    RispondiElimina